52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Xagena Mappa

Fibrosi ventricolare diffusa nella fibrillazione atriale


Uno studio ha valutato la fibrosi miocardica diffusa del ventricolo sinistro nei pazienti con fibrillazione atriale.

La fibrosi miocardica diffusa è un segno distintivo della cardiomiopatia.
Diversamente dalla fibrosi di sostituzione, non viene visualizzata dalla risonanza magnetica cardiaca ( CMR ) a guadagno ritardato, ma può essere quantificata con metodi di mappatura in T1 con intensificazione di contrasto.
Nella fibrillazione atriale, essa può essere indotta da aritmia o riflettere una preesistente cardiomiopatia.

Un totale di 90 soggetti sono stati sottoposti a CMR con uno scanner clinico 1.5-T: 23 controlli, 40 pazienti con fibrillazione atriale parossistica e 27 pazienti con fibrillazione atriale persistente.

La morfologia e la funzione cardiaca sono state valutate mediante CMR cine imaging.
È stata utilizzata una sequenza istologicamente convalidata di mappatura T1 per calcolare il tempo di rilassamento T1 post-contrasto ( tempo T1 ) del miocardio del ventricolo sinistro come indice della diffusa fibrosi miocardica.

L’età è risultata simile tra controlli, pazienti con fibrillazione atriale parossistica e pazienti con fibrillazione atriale persistente ( 54 anni, 58 anni e 56 anni, P=NS ).

I pazienti con fibrillazione atriale persistente hanno mostrato un maggiore volume indicizzato dell’atrio sinistro ( 55 ml vs 41 ml e 47 ml ) e frazione di eiezione inferiore ( 54% vs 65% e 61% ) rispetto ai controlli e ai pazienti con fibrillazione atriale parossistica ( P minore di 0.05 ).

Il tempo T1 ventricolare post-contrasto è risultato diverso in tutti i gruppi ( controlli, 535 ms; fibrillazione atriale parossistica, 427 ms; fibrillazione atriale persistente, 360 ms; P minore di 0.001 ).

I predittori univariati di tempo ventricolare T1 post-contrasto hanno incluso età, sesso, categoria di fibrillazione atriale, frazione di eiezione, massa ventricolare sinistra, insufficienza cardiaca congestizia e indice di massa corporea.

Dopo analisi multivariata l'età, la categoria di fibrillazione atriale e la frazione di eiezione sono rimasti predittori indipendenti.

In conclusione, la mappatura T1 ventricolare post-contrasto identifica la fibrosi ventricolare sinistra diffusa nei pazienti con fibrillazione atriale e fornisce nuove informazioni sulla associazione tra fibrillazione atriale e rimodellamento ventricolare avverso. ( Xagena2012 )

Ling LH et al, J Am Coll Cardiol 2012; 60: 2402-2408

Cardio2012



Indietro