Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Xagena Mappa

NODE-301: Etripamil non riesce a raggiungere l'obiettivo di conversione della tachicardia sopraventricolare a 5 ore


I risultati dello studio NODE-301 hanno mostrato che Etripamil, un nuovo calcioantagonista ad azione rapida somministrato mediante spray nasale, non è risultato superiore al placebo nella conversione della tachicardia sopraventricolare parossistica in ritmo sinusale a 5 ore, ma ha superato il placebo per la conversione a breve termine.

Nello studio di fase 2 NODE-1, Etripamil aveva convertito con successo tra il 65% e il 95% dei pazienti con tachicardia sopraventricolare parossistica ( TPSV ) entro 15 minuti, a seconda della dose.

Etripamil, come altri bloccanti dei canali del calcio, rallenta la conduzione del nodo atrioventricolare.
Lo spray nasale in cui è formulato viene auto-somministrato dai pazienti durante l'attacco tachicardico.
Il farmaco ha una rapida insorgenza d'azione ed è di breve durata. Il picco degli effetti si verifica entro 5-10 minuti, seguito da un calo degli effetti nei successivi 30-45 minuti.

In una popolazione di efficacia costituita da 156 pazienti ( età media, 55 anni; 37% uomini ) con una storia di episodi di tachiacradia TPSV documentati dall'ECG di almeno 20 minuti, l'endpoint primario del tempo alla conversione di un episodio di TPSV fino a 5 ore non differivano tra quelli assegnati a Etripamil 70 mg e quelli assegnati al placebo ( hazard ratio, HR = 1.086; IC 95%, 0.726-1.623 ).

La censura si è verificata più frequentemente nel gruppo placebo rispetto al gruppo Etripamil, ed avveniva quando un paziente si recava al Pronto soccorso per un trattamento di emergenza, di solito Adenosina.

Etripamil è risultato superiore al placebo nel tempo alla conversione nell'arco di 45 minuti ( mediana, 25 minuti versus 50; HR = 1.668; IC 95%, 1.026-2.712 ).

Il profilo di sicurezza di Etripamil è risultato favorevole; gli eventi avversi più comuni sono stati: fastidio nasale ( 19.6% ) e congestione nasale ( 8% ), che erano transitori e lievi.

Questi risultati supportano lo sviluppo di Etripamil spray nasale come terapia domiciliare auto-somministrata per l'interruzione della tachicardia parossistica sopraventricolare. ( Xagena2020 )

Fonte: Heart Rhythm Society ( HRS ) Virtual Meeting, 2020

Cardio2020 Farma2020


Indietro